La FMI Emilia Romagna comunica che:

è arrivata la risposta UFFICIALE della Regione Emilia Romagna.

Dopo varie sollecitazioni del Comitato Regionale FMI Emilia Romagna, la situazione si è sbloccata ed abbiamo ottenuto il “via libera” ufficiale.

Sarebbe stato più facile lasciare la responsabilità della corretta interpretazione dell’Ordinanza regionale ESCLUSIVAMENTE in capo ai Presidenti di Moto Club, ai gestori degli impianti ed ai singoli sportivi.

FMI, con serietà, ha deciso di attendere qualche giorno in più e mettere tutti gli appassionati nella condizione CERTA di non commettere errori, le cui ripercussioni avrebbero potuto essere anche penali.

La risposta sarà a breve pubblicata nella pagina delle FAQ della Regione Emilia Romagna.

A quel punto, tutti noi avremo qualcosa da stampare e tenere nelle nostre tasche nel caso le Forze dell’ordine ci chiedessero la motivazione dei nostri spostamenti; rendendo anche a loro più semplice l’interpretazione dell’Ordinanza regionale e chiarendo alcuni punti non sufficientemente esaustivi.

Ringrazio per questo i funzionari regionali che, sebbene impegnati in tantissime attività, dopo averli varie volte contattati, ci hanno fornito una risposta definitiva.

A tutti gli sportivi auguro un piacevole utilizzo delle nostre motociclette, invitando tutti ad osservare la massima prudenza.

 

Il Presidente del Comitato Regionale Emilia Romagna FMI

Luigi Battoglia

 

Domande frequenti sugli SPOSTAMENTI e sull’ATTIVITÀ MOTORIA — Regione Emilia-Romagna

(fonte: www.fmiemiliaromagna.it)

La FMI Emilia Romagna comunica che:

Il Comitato Regionale Fmi Emilia Romagna, viste le richieste di chiarimenti successive il comunicato relativo il DPCM del 26 Aprile, valutate varie comunicazioni lette sui social e preoccupato per una errata comprensione delle notizie, cerca con questa comunicazione di fare un po’ più di chiarezza ed anche di rispondere ad alcuni attacchi gratuiti e poco informati che ci sono giunti.

Come Presidente del Comitato regionale, tento di rendere più comprensibili alcune scelte OBBLIGATE che taluni vogliono interpretare in modo non corretto. Il grande lavoro che la Federazione Motociclistica Italiana sta svolgendo per tutto il mondo del motociclismo (sia tesserati che non ….), merita dal mio punto di vista, grande rispetto da parte di tutti.

Questo è il motivo per il quale scrivo queste righe, nella speranza di mitigare gli animi di molti che in questo momento non sono riusciti a comprendere bene le precedenti comunicazioni.

Qualcuno, ugualmente affermerà che “non è stato fatto abbastanza”, che “FMI fa tutto questo per interesse”, che “i piloti che potranno allenarsi sono gli amici degli amici…” ecc. ecc.

Chi fa del proprio meglio per il “bene comune”, può sempre girare a testa alta al di là delle affermazioni dei “complottisti da tastiera”, che comunque ricordo sono una minoranza, sebbene rumorosa.

Ringrazio per quanto sotto, il Segretario generale FMI Alberto Rinaldelli che ha provveduto a fornire validissime spiegazioni.

Entrando nel merito di molte domande ricevute:

IL DPCM DEL 26 APRILE-  FASE 2

Leggi tutto: FMI Emilia Romagna - Chiarimenti relativi DPCM del 26 Aprile 2020

La FMI Emilia Romagna comunica che:

A seguito delle disposizioni previste dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile 2020disponibile cliccando qui – al fine di evitare diversità interpretative ed applicative, la Federazione Motociclistica Italiana indica – di seguito – le misure relative allo svolgimento di tutta l’attività motociclistica organizzata sotto il coordinamento delle attività federali.

Si precisa che quanto previsto dal seguente articolo del DPCM…

Art. 1 comma 1 f)

“non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; è consentito svolgere individualmente, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, attività sportiva o attività motoria, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività”.

….attiene all’esercizio di attività di tipo sportivo, atletico e motorio effettuato dal privato cittadino per il mantenimento di un corretto stato di salute fisica e non attiene alle attività di allenamento sportivo delle discipline che rientrano nella competenza di ciascuna Federazione Nazionale

La responsabilità per la corretta applicazione di questa norma ricade solo ed esclusivamente sul comportamento del cittadino. A tal fine si sensibilizza sul controllo della normativa locale (regionale e/o comunale) che potrebbe differenziarsi dalle disposizioni generali.

Nell’ambito dell’attività organizzata dalla Federazione Motociclistica Italiana, in osservanza delle disposizioni governative – fatta salva ogni eventuale ed ulteriore indicazione interpretativa dovesse giungere dalle autorità governative nei prossimi giorni, di cui provvederemo a fornire tempestiva comunicazione – varranno dal 4 maggio 2020 fino al 17 maggio 2020 le seguenti indicazioni:

Art. 1 comma 1 g)

“sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Allo scopo di consentire la graduale ripresa delle attività sportive, nel rispetto di prioritarie esigenze di tutela della salute connesse al rischio di diffusione da COVID-19, le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti – riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e dalle rispettive Federazioni, in vista della loro partecipazione ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali ed internazionali – sono consentite, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, a porte chiuse, per gli atleti di discipline sportive individuali”. 

Quindi, per maggiore chiarezza:

  • SONO SOSPESE le manifestazioni o competizioni sportive federali di ogni ordine e specialità motociclistica, a livello nazionale e territoriale almeno fino al 17 maggio compreso.
  • SONO SOSPESE le attività che si svolgono sotto il coordinamento federale compresi i raduni mototuristici, i corsi per Licenziati, le sedute di allenamento strutturato (collegiali o stage), a livello nazionale e territoriale almeno fino al 17 maggio compreso.
  • E’ CONSENTITA l’attività di allenamento – in impianti omologati FMI ed autorizzati all’apertura in base alle singole ordinanze regionali – degli atleti riconosciuti di interesse nazionale dalla FMI, ovvero:
  1. Piloti di interesse nazionale
  2. Talenti Azzurri
  3. Talenti nazionali
  4. Piloti già iscritti a campionati mondiali ed europei

I suddetti piloti, in possesso di Licenza nazionale, riceveranno apposita e personale comunicazione della FMI che li autorizza a svolgere allenamenti, sempre nel rispetto delle misure di protezione indicate nel DPCM e di eventuali ulteriori disposizioni locali.

La FMI sta lavorando incessantemente per garantire a tutti i suoi tesserati e licenziati la ripresa progressiva delle attività nel più ampio grado di sicurezza e nel rispetto delle regole prescritte. E’ per questo che è già stato attivato, da settimane, un comitato tecnico costituito dai vertici del Settore Tecnico Sportivo, dall’Ufficio Impianti, dalla Commissione Medica e dalla Commissione Sicurezza che sta perfezionando le Linee Guida, in collaborazione con la Federazione Medico Sportiva, al fine di uniformare le modalità attuative di ripresa dell’attività sportiva sia in fase di allenamento che, successivamente, di gara. Si invitano gli Affiliati, i Licenziati ed i Tesserati a informarsi sulle novità che dovessero concretizzarsi oltre che sugli ordinari organi di stampa, anche attraverso il sito web federale www.federmoto.it

(fonte: www.fmiemiliaromagna.it)

La FMI Emilia Romagna comunica che:

In ottemperanza al decreto emanato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte – DPCM 10 aprile 2020 – sono prorogate fino al 3 maggio le seguenti misure già adottate, in precedenza valide fino al 27 aprile:

-sospensione delle manifestazioni o competizioni sportive federali di ogni ordine e disciplina motociclistica, a livello nazionale e territoriale,

-sospensione di tutte le attività che si svolgono sotto il coordinamento federale, compresi i raduni mototuristici, i corsi per Licenziati, le sedute di allenamento strutturato (esempio: collegiali, stage, corsi), a livello nazionale e territoriale,

-divieto di allenamento per atleti professionisti e dilettanti. Divieto esteso quindi anche per piloti quali PIN, Talenti Azzurri e piloti partecipanti a Campionati Nazionali e Internazionali.

(fonte: www.fmiemiliaromagna.it)

La FMI Emilia Romagna comunica che:

Si informa che da domenica 24 novembre 2019 è possibile confermare i numeri di gara assegnati nella stagione 2019 per il campionato regionale Emilia Romagna MX 2020.

Tutti i numeri di gara assegnati nella stagione 2019 saranno considerati bloccati fino a domenica 22 dicembre 2019, dopo tale data tutti i numeri non riconfermati saranno considerati liberi.

Per confermare il numero di gara 2019 è necessario mandare una mail a mx.emiliaromagna@federmoto.it entro domenica 22 dicembre 2019 riportando:

Nome e cognome
Categoria: Minicross 65, Minicross 85, 125, MX1, MX2
Numero di gara richiesto
Per chi desiderasse un nuovo numero o necessitasse dello stesso a causa di un passaggio di categoria può farne richiesta (con le stesse modalità sopra descritte).

Se il numero è libero sarà istantaneamente assegnato, in alternativa verrà opzionato ed assegnato se non confermato dal pilota avente diritto.

Tutti i numeri assegnati nella stagione 2019 a piloti fuori regione sono considerati liberi.

(fonte: www.fmiemiliaromagna.it)

Rendiamo pubblico il calendario 2020 del campionato FMI Emilia Romagna aggiornato al 3 Dicembre 2019, lo potete trovare nella relativa sezione Promoters->FMI(Emilia Romagna)->Calendario

Le categorie delle cilindrate MX1 ed MX2 sono basate sul ranking nazionale e così suddivise:

Prestige: Elite/Fast

Nazionale: Expert/Rider/Challenge/Amatoriale

La classe Veteran/Superveteran partecipa alla manifestazione all’interno della rispettiva cilindrata (MX1/MX2) con classifica separata.

(fonte: www.fmiemiliaromagna.it)

La FMI Emilia Romagna comunica che:

COMUNICATO N.4–ANNULLAMENTO 7 PROVA CAMPIONATO

La 7° prova delcampionato regionale Emilia Romagna MX prevista a Denore (FE) domenica 1 settembre2019 non verrà disputata a causa di problemi organizzativi che non ne permetterebbero il corretto svolgimento.

La gara non è purtroppo recuperabile,in quanto non c'è la possibilità di posticiparla ad una data successiva a causa delle concomitanze coni calendari nazionali.

Cogliamo l'occasione per augurare un pronto recupero a chi degli impianti del Motoclub El Vagabundo è anima e cuore.

Per dubbi o chiarimenti potete contattare il comitato regionale via mail: mx.emiliaromagna@federmoto.it

Comitato Regionale Emilia RomagnaMX


ComunicatoN4_Annullamento7ProvaMXER
scarica il documento in formato pdf

(fonte: www.fmiemiliaromagna.it)

La FMI Emilia Romagna comunica che:

Al seguente link è disponibile il comunicato n.2/2019 contenente i criteri che verranno applicati per le convocazioni dei piloti per il Trofeo delle Regioni Motocross Senior e Junior che si svolgeranno entrambi il 12/13 ottobre ad Ottobiano (PV).


ComunicatoN2_CriteriConvocazioni_Regioni
scarica il documento in formato pdf

(fonte: www.fmiemiliaromagna.it)

Calendario gare

Giugno 2020
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

FMI Emilia Romagna

Nessun evento