La UISP Motorismo Emilia Romagna comunica che:

La Uisp Motorismo Emilia-Romagna, proroga la sospensione di tutte le attività di livello regionale organizzate in Emilia-Romagna (competizioni sportive, gare, manifestazioni etc.), nonché delle manifestazioni di livello nazionale previste sul territorio regionale e organizzate dalla SdA regionale, fino al prossimo 27 aprile, salvo nuove comunicazioni.

Verranno, appena possibile, comunicate le date dei recuperi (compatibilmente con le indicazioni che saranno fornite dai Ministeri).

(fonte:www.uisp.it/emiliaromagna/motorismo)

La FMI Lombardia comunica che:

A seguito del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante «Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19» ed i successivi Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri relativi alle “Disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recanti misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale” la Federazione Motociclistica Italiana, vista la persistente situazione sanitaria legata al crescente sviluppo dell’emergenza epidemiologica in atto sull’intero territorio nazionale, ha ritenuto di prorogare la sospensione delle attività.

Pertanto è stata disposta la proroga fino al 27 aprile 2020 incluso di tutte le misure e le disposizioni inerenti il provvedimento di sospensione delle attività federali, già diffuso, attraverso tutti i canali istituzionali.

E’ stato così deliberato di prolungare – allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sull’intero territorio nazionale – l’applicazione delle seguenti misure relative allo svolgimento delle attività federali fino al 27 aprile 2020 incluso:

– sospensione delle manifestazioni o competizioni sportive federali di ogni ordine e disciplina motociclistica, a livello nazionale e territoriale, fino al 27 aprile compreso, delegando ai Comitati ed alle Commissioni federali la riprogrammazione di tutta l’attività sportiva;

– sospensione delle attività che si svolgono sotto il coordinamento federale, compresi i raduni mototuristici, i corsi per Licenziati, le sedute di allenamento strutturato (esempio: collegiali, stage, corsi), a livello nazionale e territoriale fino al 27 aprile compreso;

– possibilità, sulla base del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo, e salvo ulteriori provvedimenti delle Autorità competenti, per gli Atleti di Interesse Nazionale (PIN, Talenti Azzurri e piloti partecipanti a Campionati Nazionali e Internazionali), di svolgere attività di allenamento a carattere personale in forma non collettiva con il rispetto delle seguenti condizioni:

  1. presenza di personale medico tenuto ad effettuare controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano;
  2. attività svolta in impianti utilizzati a porte chiuse ovvero all’aperto ma senza la presenza di pubblico, garantendo il rispetto della distanza minima fra le persone;

e prevedendo, nel caso in cui non fossero rispettate tali condizioni e misure precauzionali, la sospensione delle attività di allenamento secondo un generale principio di prudenza e di salvaguardia della salute ed incolumità pubblica.23

 (fonte: www.fmilombardia.it)

La FMI Lombardia comunica che:

Sospese, su tutto il territorio nazionale e fino al 3 aprile, le manifestazioni, le competizioni FMI e le attività che si svolgono sotto il coordinamento federale

 
Moto Club , Notizie
10 marzo 2020
A seguito dell’ulteriore Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo che integra ed in parte sostituisce i precedenti Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo e 8 marzo al fine di evitare diversità interpretative ed applicative, sentito il Consiglio Federale, si dispone che – allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sull’intero territorio nazionale – si applicano le seguenti misure relative alle attività sportive federali:

1 - sospensione delle manifestazioni o competizioni sportive federali di ogni ordine e disciplina motociclistica, a livello nazionale e territoriale fino al 3 aprile compreso. I Comitati e le Commissioni federali si impegneranno, ove possibile, per recuperare in altra data gli eventi che non si siano svolti.

2 - sospensione delle attività che si svolgono sotto il coordinamento federale compresi i raduni mototuristici, i corsi per Licenziati, le sedute di allenamento strutturato (collegiali, stage, corsi), a livello nazionale e territoriale fino al 3 aprile compreso.

3 - E’ possibile, sulla base del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo, che gli Atleti di Interesse Nazionale (PIN, Talenti Azzurri e piloti partecipanti a Campionati Nazionali e Internazionali), possano svolgere attività di allenamento svolta a carattere personale in forma non collettiva che rispettino le seguenti condizioni: a) presenza di personale medico tenuto ad effettuare controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano; b) attività in impianti utilizzati a porte chiuse ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico

Nei casi in cui si ritenesse che non siano rispettate le condizioni e misure precauzionali prescritte dal DPM dell’8 marzo 2020 ai fini del contenimento della diffusione del virus, è opportuno sospendere le attività di allenamento secondo un generale principio di prudenza e di salvaguardia della salute ed incolumità pubblica.

Nel caso siano rispettate le condizioni e le misure precauzionali, si raccomanda di attenersi comunque alle seguenti indicazioni della Federazione Medico Sportiva Italiana:

1) Non bere dalla stessa bottiglietta/borraccia/bicchiere, utilizzando sempre bicchieri monouso o una bottiglietta nominale o comunque personalizzata, e non scambiare con i compagni altri oggetti (asciugamani, accappatoi, ecc.).

2) Evitare di consumare cibo negli spogliatoi.

3) Riporre oggetti e indumenti personali nelle proprie borse, evitando di lasciarli esposti negli spogliatoi o in ceste comuni.

4) Buttare subito negli appositi contenitori i fazzolettini di carta o altri materiali usati come cerotti, bende, ecc.

5) Lavarsi accuratamente le mani il più spesso possibile: il lavaggio e la disinfezione delle mani sono decisivi per prevenire l’infezione.  Le mani vanno lavate con acqua e sapone per almeno 20 secondi e poi, dopo averle sciacquate accuratamente, vanno asciugate con una salvietta monouso; se non sono disponibili acqua e sapone, è possibile utilizzare anche un disinfettante per mani a base di alcol al 60%.

6) Evitare, nell’utilizzo di servizi igienici comuni, di toccare il rubinetto prima e dopo essersi lavati le mani, ma utilizzare una salvietta monouso per l’apertura e chiusura dello stesso.

7) Non toccarsi gli occhi, il naso o la bocca con le mani non lavate.

8) Coprirsi la bocca e il naso con un fazzoletto -preferibilmente monouso- o con il braccio, ma non con la mano, qualora si tossisca o starnutisca.

9) Arieggiare tutti i locali il più spesso possibile.

10) Disinfettare periodicamente tavoli, panche, sedie, attaccapanni, pavimenti, rubinetti, maniglie, docce e servizi igienici con soluzioni disinfettanti a base di candeggina o cloro, solventi, etanolo al 75%, acido paracetico e cloroformio.

11) Si invitano le persone che manifestano sintomi di infezione respiratoria in atto e/o febbre a non iniziare o ad abbandonare immediatamente l’attività e chiamare il Numero 112 o il Numero 1500 del Ministero della Salute operativo 24 ore su 24 senza recarsi al Pronto Soccorso.

12) Per chi non fosse ancora vaccinato contro l’influenza, si consiglia il più rapidamente possibile il  vaccino antinfluenzale, in modo da rendere più semplice la diagnosi e la gestione dei casi sospetti.

Sulla base dei Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, è prevista la possibilità di svolgere attività motoria e sportiva di base effettuata a carattere personale e in forma non collettiva rigorosamente all’aperto ed esclusivamente a condizione che sia possibile attuare il rispetto della distanza interpersonale di un metro.

La FMI sconsiglia comunque suddetta attività in quanto:

a) l’attività sportiva motociclistica presuppone una movimentazione di mezzi e di persone che dal Decreto è consentita solamente in caso di motivata e comprovata esigenza lavorativa, situazioni di necessità ovvero per motivi di salute

b) è comunque importante evitare o limitare la propria attività sportiva in considerazione del fatto che si tratta di attività a rischio elevato ed un eventuale infortunio, anche lieve, si ripercuote inevitabilmente sul sistema sanitario già sotto stress in questo periodo

Vista la situazione contingente, sarà concessa una proroga relativa al rinnovo delle omologazioni degli impianti per il 2020. Appena possibile saranno fissate nuove tempistiche.

Si invita tutto il mondo federale, i Tesserati, i Licenziati e i Moto Club a recepire e diffondere le disposizioni con senso di appartenenza e di responsabilità condivisa e comune senso civico poiché le nostre azioni di salvaguardia della collettività sportiva fanno dipendere le sorti non solo nostre ma di tutti coloro che ci circondano.

Nel comprendere il disagio causato dalla presente disposizione, motivata dallo spirito di protezione dei nostri tesserati e di piena collaborazione con l’impegno di tutta la Nazione, la Federazione, tenendo costantemente monitorata la situazione e le eventuali ulteriori disposizioni governative, valuterà ulteriori direttive da emanare tempestivamente per i periodi successivi al 3 aprile.

 (fonte: www.fmilombardia.it)

La UISP Motorismo Emilia Romagna comunica che:

Il Comitato Uisp Emilia-Romagna, alla luce del nuovo decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri emanato in data mercoledì 4 marzo 2020, proroga la sospensione di tutte le attività di livello regionale organizzate in Emilia-Romagna da parte di tutti i Settori di Attività regionali (competizioni sportive, gare, tornei, campionati, manifestazioni, meeting, rassegne, raduni etc.), nonché delle manifestazioni di livello nazionale previste sul territorio regionale e organizzate dal Comitato regionale stesso o dalle SdA regionali, fino al prossimo 3 aprile, salvo diverse comunicazioni.

Comunicato integrale del Comitato Uisp Emilia-Romagna e quanto prescritto dal DPCM.

Di conseguenza tutte le manifestazioni previste fino alla data sopra indicata sono sospese. Verranno, appena possibile, comuinicate le date dei recuperi (compatibilmente con le indicazioni che saranno fornite dai Ministeri).

(fonte:www.uisp.it/emiliaromagna/motorismo)

La FMI Lombardia comunica che:

Si riportano di seguito le disposizioni previste per l’attività sportiva dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo (ad ogni buon conto integralmente disponibile cliccando qui e che sostituisce il precedente Decreto del 1°/3/2020), allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sull’intero territorio nazionale, che rimarranno valide fino al 3 aprile 2020:

Sono sospesi  gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; resta comunque consentito, nei comuni diversi da quelli di cui all’allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo 2020 (zona rossa), e successive modificazioni, lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico; in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano. Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il mantenimento di una distanza interpersonale di almeno un metro.

A seguito della sopraccitata disposizione e nell’ottica della maggiore tutela e precauzione, anche al fine di evitare diversità interpretative ed applicative, sentito il Consiglio Federale, si dispone che non si potranno tenere manifestazioni o competizioni sportive federali di ogni ordine e disciplina motociclistica, compresi i raduni mototuristici, a livello nazionale e territoriale fino al 15 marzo compreso. I Comitati e le Commissioni federali si impegneranno per recuperare in altra data gli eventi che non si siano svolti.

Nel comprendere il disagio causato dalla presente disposizione, motivata dallo spirito di protezione dei nostri tesserati e di piena collaborazione con l’impegno di tutta la Nazione, la Federazione, tenendo costantemente monitorata la situazione e le eventuali ulteriori disposizioni governative, valuterà ulteriori direttive da emanare tempestivamente per il periodo successivo al 15 marzo.

 (fonte: www.fmilombardia.it)

MOTOASI.IT rende noto che:

Col DCPM ( decreto ministeriale) di ieri 04-03-2020, le associazioni e le società fuori dalle zone rosse potrebbero organizzare gare a porte chiuse, garantendo di impedire l’eventuale contagio tra gli atleti, personale, tecnici ed addetti ai lavori.

Tutto questo è gestibile in un impianto di velocità dove gli accessi al tracciato sono custoditi e limitati ed il numero dei partecipanti è contenuto. In un impianto di motocross non è possibile fare altrettanto. In più, in caso di infortunio, diventa complicata l’assistenza del pilota infortunato in un pronto soccorso allertato ed in emergenza epidemia.

Nonostante tutti i buoni propositi di Motoasi ad organizzare le gare in calendario, ci troviamo costretti a fermare l’attività fino a quando le condizioni tornino ad un livello accettabile.

Questo soprattutto nei riguardi di piloti e società organizzatrici. Non siamo certi di garantire di evitare contagi, e soprattutto di garantire la necessaria assistenza medica a chi ne avesse bisogno. Ci scusiamo per i disagi, ma riteniamo che in questo momento questa sofferta decisione sia il minore dei mali.

Ivo Valenza

(fonte: www.motoasi.it)

La UISP Motorismo Emilia Romagna comunica che:

In ottemperanza al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri emesso ieri in data 01 marzo 2020 (scarica) il Comitato Regionale UISP Emilia Romagna indica la sospensione di tutte le attività sportive e formative organizzate a livello regionale dalle nostre discipline.

Tali attività per il livello regionale sono da considerarsi non ordinarie e comunque comporterebbero lo spostamento di persone da una provincia all’altra nella regione, pertanto sono da considerarsi sospese fino al giorno 8 marzo compreso, salvo proroghe.

Preso atto di quanto sopra comunicato, la manifestazione di Trofeo 2T, Over 40, Minicross, Epoca e Femminile, che doveva svolgersi domenica 08/03/2020 sul circuito di Campogalliano, è stata rinviata a data da destinarsi.

(fonte: www.uisp.it/emiliaromagna/motorismo)

Comunichiamo che MOTOASI.IT ha aggiornato il calendario gare, trovate l'ultima versione nella sezione MOTOASI.it -> Calendario

Di seguito le modifiche apportate:

  • 03 MAGGIO INVECE DI 08 MARZO - CAMBIO DATA "CAMPIONATO MOTOASI    MX1 - FEMMINILE - 2T" STESSO TRACCIATO TROFARELLO.
  • 08 MARZO - RECUPERO "TROFEO MOTOASI MX1-MX2-MINI  + CAMPIONATO  MOTOASI  VALAISAN  SWISSE" A VERCELLI. 
  • 24 MAGGIO INVECE DI 29 MARZO - CAMBIO DATA "COPPA MOTOASI   EPOCA - QUAD -SIDECAR- INTERREG. MX1-MX2" STESSO TRACCIATO CHIGNOLO.
  • 16 AGOSTO INVECE DI 09 AGOSTO - CAMBIO DATA "FETTUCCIATO MX1-MX2-MINI" STESSO TRACCIATO TONENGO.
  • 09 AGOSTO - NUOVA DATA "CAMPIONATO MOTOASI    MX1 - FEMMINILE - 2T" A PAROLDO
  • 18 OTTOBRE - CAMBIO TRACCIATO "COPPA MOTOASI   EPOCA - QUAD -SIDECAR - OVER 50" DA CASTELNUOVO B. A PAROLDO.

Vi consigliamo di scaricarlo e di sostituirlo al precedente.

(fonte: www.motoasi.it)

MOTOASI.IT rende noto che:

In seguito al Decreto del Presidente del Consiglio del 25.02.2020 inerente il contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Codiv-2019 - Coronavirus, siamo ad annullare le seguenti manifestazioni previste in data 01.03.2020:

TROFEO MOTOASI MX1-MX2-MINI + CAMPIONATO MOTOASI VALAISAN SWISSE a VERCELLI
ENDURANCE MX1-MX2-QUAD a VARZI


Appena possibile comunicheremo eventuali recuperi.

(fonte: www.motoasi.it)

La FMI Lombardia comunica che:

Su indicazione del Governo, Il Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport Vincenzo Spadafora ha chiesto al CONI di invitare le Federazione Sportive Nazionali, le Discipline Associate e gli Enti di Promozione Sportiva, a sospendere tutte le attività sportive, comprese quindi quelle motociclistiche, in programma nelle Regioni di Emilia Romagna – Friuli Venezia Giulia – Lombardia – Piemonte – Veneto per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus.

Tali misure comprendono pertanto anche il mondo motociclistico per l’esigenza di prevenire rischi e tutelare al meglio la salute di tutti coloro che, a vario titolo, partecipano alle manifestazione ed alle competizioni.

Le presenti disposizioni, come da ordinanze delle Regioni interessate, hanno validità fino a domenica 1 marzo p.v., fatte salve eventuali ed ulteriori comunicazioni al riguardo.

 (fonte: www.fmilombardia.it)

Calendario gare

Aprile 2020
L M M G V S D
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30

Appuntamenti

Nessun evento